News - Infortuni sul lavoro in crescita

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Infortuni sul lavoro in crescita

03-04-2017

Nei primi 2 mesi del 2017 gli infortuni sul lavoro sono aumentati dell’1,9% rispetto all’anno scorso:sono infatti 98.275 i casi  denunciati tra gennaio e febbraio.

Il dato ancor più preoccupante è quello relativo agli infortuni mortali, aumentati del 33% rispetto allo stesso periodo del 2016: sono 127 le denunce di questo tipo già pervenute all’Inail, contro le 95 dei primi 2 mesi dell’anno scorso;99 gli episodi avvenuti in occasione di lavoro, con una crescita del41% rispetto al 2016, mentre per gli infortuni in itinere è stato registrato un incremento del 12%.

Lombardia e Abruzzo si collocano in cima alla triste classifica delle regioni dove si verifica il maggior numero di “morti bianche”, entrambe con 19 vittime, seguite dalla Sicilia e dal Veneto, rispettivamente con 14 e 13 vittime. Le tragedie in Abruzzo – l’hotel Rigopiano e l’elicottero precipitato del 118 - nel mese di gennaio hanno contribuito a determinare un numero di decessi così elevato. Al tempo stesso, meritano attenzione Lombardia e Sicilia, per un aumento significativo rispetto all’anno scorso.

Le donne che hanno perso la vita nei primi 2 mesi dell'anno sono state 23 (+18 rispetto all’anno precedente) pari al 14% del totale, mentre nel 2016 questa percentuale - molto più contenuta - era pari al 5% del totale.

Il 34% dei morti sui luoghi di lavoro ha tra i 50 e i 59 anni, a conferma della necessità di rendere più agevoli le condizioni di pensionamento dei lavoratori che svolgono mansioni pericolose in età più avanzata.

vai all'archivio »


Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.