Primo piano - Petteni è il nuovo presidente dell'Inas Cisl

  • Condividi Inas.it su FaceBook

28-03-2018

Gigi Petteni è il nuovo presidente dell’Inas, l’Istituto nazionale di assistenza sociale della Cisl.

Lo ha eletto questa mattina, all’unanimità, il Consiglio generale della Cisl.

Petteni, che ricopriva l’incarico di segretario confederale della Cisl, sostituisce Domenico Pesenti.

“E’ un uomo della Cisl, capace di grande passione, di includere, di essere straordinario collante per fare squadra – ha commentato il segretario generale Annamaria Furlan –, a lui auguro di rafforzare molto la confederalità dell’Inas, i rapporti con le strutture e le categorie, rendendo sempre più forte uno degli istituti più importanti nella nostra realtà”.

“Sono felice di questo incarico, sono felice per la Cisl e per l’Inas, continuerò a fare squadra”, ha detto il neo-presidente.

Gigi Petteni ha cominciato il suo percorso sindacale nel 1973, alla Mobili Barcella di Bagnatica, come delegato aziendale.

Dopo aver frequentato, nel 1977, il corso lungo per operatori sindacali - presso il Centro Studi nazionale Cisl di Firenze, è stato eletto nella segreteria della Filca Cisl (edili) di Bergamo nel 1981.

Nel 1995 è entrato a far parte della segreteria della Cisl di Bergamo, diventandone nel 2004 il segretario generale. Nel settembre 2008 viene eletto al vertice della Cisl Lombardia, incarico riconfermato in occasione dell'XI congresso regionale nel 2013.

Dal 31 ottobre 2014 ha ricoperto l'incarico di segretario confederale della Cisl, con delega al mercato del lavoro, formazione professionale, politiche della contrattazione decentrata, riforma del modello contrattuale. Questo incarico è stato riconfermato, con l’aggiunta della delega delle Politiche dell’istruzione, il 6 luglio 2017, con il XVIII Congresso confederale.

vai all'archivio »


Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.