News - Al via la campanella nelle scuole: i rischi del personale Ata

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Al via la campanella nelle scuole: i rischi del personale Ata

13-09-2018

Fra pochi giorni, in tutta Italia, si ritornerà a scuola. A riprendere a pieno ritmo le attività lavorative non saranno solo gli insegnanti ma anche il personale Ata, ovvero il personale amministrativo, tecnico e ausiliario degli istituti e scuole di istruzione primaria e secondaria, delle istituzioni educative e degli istituti e scuole speciali statali.

Questi lavoratori sono assicurati quando:

Tra il personale Ata, i collaboratori scolastici sono i più esposti al rischio di contrarre una malattia professionale.

In particolare, le operazioni di spostamento manuale degli arredi delle aule e delle attrezzature didattiche, la movimentazione di contenitori d’acqua, prodotti di pulizia, sacchi di rifiuti, etc., possono provocare patologie a carico dell’apparato muscolo-scheletrico.

Tra le malattie più diffuse vi sono anche le epicondiliti, che si manifestano con dolori localizzati al gomito e difficoltà nel distendere il braccio, e la sindrome del tunnel carpale, caratterizzata da formicolii, intorpidimento e dolore a livello del polso e della mano.

Non va sottovalutato nemmeno il rischio chimico da imputare all’uso di prodotti chimici e detergenti utilizzati per la pulizia delle aule e dei locali scolastici, che possono provocare problemi respiratori o patologie a carico della cute come dermatiti e allergie da contatto.

Per quanto riguarda, invece, il personale addetto alle funzioni amministrative e contabili, la maggiore fonte di rischio professionale è l’uso prolungato del videoterminale. 

Infatti le ore trascorse al computer possono provocare, a lungo andare, non solo patologie a carico del sistema visivo, ma anche disturbi muscolo scheletrici.

La postura al videoterminale, infatti, implica un lavoro muscolare statico che comporta una ridotta irrorazione sanguigna con conseguente fatica e dolore dei muscoli interessati. Questi sintomi, che in genere sono passeggeri, possono però dar luogo a vere e proprie patologie che coinvolgono oltre ai muscoli anche i tendini e le articolazioni. Inoltre, l’uso della tastiera e del mouse può comportare il rischio di sviluppare tendiniti e artrite ai polsi o alla mano.

 

(Foto disponbile su Flickr, di Cliff1066, su Licenza Creative Commons)

vai all'archivio »


Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.