Primo piano - Naspi: cosa succede quando si ha un nuovo lavoro a termine

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Naspi: cosa succede quando si ha un nuovo lavoro a termine

28-09-2018

Come sospendere Naspi con lavoro a tempo determinato

Per il lavoratore che trova un nuovo lavoro con contratto a tempo determinato di durata inferiore o pari a 6 mesi, se il reddito annuo della nuova attività è superiore a 8.000 € o inferiore ma non viene comunicato all'Inps per ottenere il cumulo parziale, la Naspi viene sospesa d'ufficio – sulla base delle comunicazioni obbligatorie – per la durata del rapporto di lavoro.

Al termine del contratto a tempo determinato la Naspi viene ripristinata d'ufficio e pagata per il periodo residuo.

Cumulo della Naspi con lavoro a tempo determinato 

Per il lavoratore che trova un nuovo lavoro con contratto a tempo determinato di durata inferiore, pari o superiore a 6 mesi, se il reddito annuo della nuova attività è inferiore a 8.000 € e viene comunicato all'Inps, la Naspi continua a essere corrisposta, seppur in misura ridotta.

Quando si perde la Naspi e quando decade

Se il contratto di lavoro a tempo determinato di durata inferiore o pari a 6 mesi viene poi trasformato in contratto a tempo indeterminato, la Naspi sospesa viene eliminata a partire dalla data di trasformazione del contratto.

Se il lavoratore ha sottoscritto un contratto di lavoro a tempo determinato di qualunque durata e comunicato all’Inps il reddito annuo della nuova attività subordinata inferiore a 8.000 €, la Naspi è corrisposta in misura ridotta.

Se il contratto di lavoro a tempo determinato viene poi trasformato in un contratto a tempo indeterminato:

 

(Foto disponbile su Flickr, di 1suisse, su Licenza Creative Commons)

vai all'archivio »


Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.