INAS - Glossario

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Non conoscete esattamente il significato di qualche sigla o di qualche parola incontrata nel sito o comunque relativa ad argomenti che si riferiscono all'assistenza sociale?
Nel glossario potete trovare numerose definizioni che vi aiuteranno ad orientarvi in un linguaggio talvolta noto solo agli addetti ai lavori.
Scegliete una lettera nell'indice alfabetico qui sopra per cercare un termine e la sua definizione.


C.I.G.

Cassa Integrazione Guadagni (ordinaria): è un intervento a sostegno delle imprese in situazioni di difficoltà (per eventi temporanei) e a garanzia del lavoratore privo di salario.

C.I.G.S.

Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria: è un intervento a sostegno delle imprese in situazioni di difficoltà (per eventi non temporanei, come crisi aziendali, fallimenti, riconversioni industriali, ecc.) e a garanzia del lavoratore privo di salario.

C.U.D.

Certificazione Unificata di Lavoro Dipendente: è il modello che il datore di lavoro consegna al proprio dipendente e che certifica sia l'imponibile fiscale, sia l'imponibile previdenziale ai fini pensionistici (dal 1.1.99 questo modello ha sostituito sia il mod.01/M che il mod.101).

Caaf Cisl

Sigla di Centro autorizzato di assistenza fiscale della Cisl.

CAC 40

Indice costituito dai titoli delle quaranta società più capitalizzate e più scambiate sulla Borsa di Parigi.

Calcolo di pensione contributivo

Nuovo sistema di calcolo introdotto dalla legge 335/95, determinato sull'intera vita lavorativa del soggetto, riguardante i lavoratori dipendenti ed autonomi, assicurati a partire dal 1.1.96, e anche gli assicurati da meno di 18 anni a tale data che esercitino il diritto di opzione.

Calcolo di pensione misto

Calcolo basato sul sistema retributivo/reddituale fino al 1995 e sul calcolo contributivo dal 1996 in poi, per i soggetti non in possesso dei 18 anni di contribuzione alla data del 31.12.1995.

Calcolo di pensione reddituale

È previsto per i lavoratori autonomi e si basa sulla media dei redditi degli ultimi 15 anni a regime.

Calcolo di pensione retributivo

Previsto per i lavoratori dipendenti e basato sulla media delle retribuzioni degli ultimi 10 anni.

Capital Gain

Guadagno in conto capitale o, meglio, rendimento finanziario. E’ l’incremento di valore del patrimonio nel corso dell’anno.

Capitalizzazione

Costituisce uno dei sistemi tecnici finanziari che possono essere adottati nella gestione di un fondo pensione, sia esso di natura obbligatoria che complementare. La capitalizzazione è stata scelta in via esclusiva come modello di funzionamento delle previdenza complementare del nostro paese. Il lavoratore aderente versa in un conto personale la propria contribuzione, stabilita contrattualmente. Ad essa si aggiungono la contribuzione a carico dell’azienda, una quota prestabilita di TFR ed l’eventuale contribuzione volontaria. L’ammontare dei contributi viene investito nei mercati finanziari, al fine di ottenere un rendimento positivo che porti il lavoratore ad accrescere la propria posizione presso il fondo pensione. Il montante finale al momento del pensionamento costituisce la base per il pagamento delle prestazioni all’aderente

CCNL

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

CCT

Certificato di Credito del Tesoro. Titolo a tasso variabile, indicizzato a parametri di mercato monetario, emesso dal Ministero del Tesoro con scadenza variabile tra 5 e 10 anni.

Cedola

Nel caso di un titolo obbligazionario rappresenta il pagamento degli interessi maturati, mentre nel caso di un titolo azionario rappresenta il pagamento del dividendo.

Cisl

Sigla di Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori.

Classi di Attività

Tipologie di investimento (azioni, obbligazioni, liquidità ecc.) a cui corrispondono diversi livelli di rischio e rendimento. La diversificazione del portafoglio tra le diverse classi di attività (asset class) è il risultato del processo di asset allocation.

Clearing House

Organo che presiede i mercati a termine e che rappresenta l’effettiva controparte nei contratti tra operatori. Segue l’andamento dei prezzi, controlla la congruità dei margini e poiché rappresenta la controparte per tutte le transazioni effettuate, consente di ridurre sensibilmente i rischi di credito nelle transazioni.

Co.Co.Co.

Collaborazioni Coordinate e Continuative: riguarda i cosiddetti lavoratori parasubordinati (iscritti presso una apposita Gestione separata presso l'INPS).

Coefficiente di trasformazione

Nel sistema di calcolo contributivo, è il valore per il quale va moltiplicato il montante contributivo accumulato dal lavoratore per ottenere l'importo annuo della pensione. Tale valore diventa progressivamente più favorevole all'aumentare dell'età scelta per andare in pensione.

Coefficienti di rivalutazione

Dati utilizzati per rivalutare le retribuzioni/redditi di anni più remoti nel calcolo di pensione.

Colf

Collaboratrice (o collaboratore) familiare.

Collaterali

Con questo termine si indicano i fratelli oppure le sorelle del titolare di una prestazione pensionistica o assistenziale.

Collegio dei Revisori

Composto, di solito, da 4 Revisori nominati pariteticamente dall’Assemblea. Vigila sulla coerenza e compatibilità dell’attività, rispetto allo scopo previdenziale del fondo.

Commissioni Amministrative

Commissioni finalizzate a coprire le spese amministrative sostenute dal fondo

Commissioni di Gestione

Commissioni applicate dai gestori finanziari. Sono dovute a titolo di compenso per l’attività di gestione dei titoli acquistati. La commissione di gestione è calcolata su base annuale come percentuale del patrimonio gestito.

 

Commissioni di Performance

Commissioni corrisposte alle società di gestione esclusivamente in seguito al conseguimento, in un certo periodo di tempo, di determinati traguardi di rendimento. La commissione di performance di solito si calcola in termini percentuale sulla differenza tra il rendimento del fondo e quello del benchmark cui si ispira la gestione.

Conflitto di Interesse

Un conflitto di interesse si viene a verificare ogni volta che un soggetto a cui compete una decisione si trova condizionato da altri interessi che non siano unicamente quelli del soggetto per il quale in quel momento svolge la sua funzione. Per i fondi pensione il conflitto di interesse è regolato dal decreto del ministero del Tesoro n. 703/96

Congedo di maternità o paternità

Astensione obbligatoria per maternità) Per il relativo periodo vengono accreditati contributi figurativi nella posizione previdenziale.

Congedo parentale

(Astensione facoltativa per maternità) Per il relativo periodo vengono accreditati contributi figurativi nella posizione previdenziale

Congedo parentale

È l'astensione facoltativa dal lavoro della lavoratrice madre e del lavoratore padre, regolamentata dalla legge di tutela e protezione della maternità e paternità.

Consiglio di Amministrazione

E’ l'organo collegiale del fondo pensione. La composizione è paritetica ed il numero dei rappresentanti è stabilito dallo statuto del fondo. Ha ampi poteri per quanto riguarda la gestione ordinaria e straordinaria, ad eccezione dei compiti riservati all'Assemblea. Il Consiglio di amministrazione è eletto tra un elenco di soci proposto da una Commissione elettorale eletta dall'Assemblea.

Consob

Commissione nazionale per le società e la borsa. Organismo che tutela gli investitori, vigilando sulla trasparenza del mercato.

Consulta

Altra denominazione di Corte Costituzionale, prende origine dal Palazzo della Consulta, dove ha appunto sede la Corte .

Consulta

Organo costituito dai rappresentanti delle organizzazioni datoriali e sindacali, che hanno dato vita al Fondo. Fornisce pareri, non vincolanti, sugli indirizzi generali del Fondo.

Contributivo

Sistema di calcolo delle pensioni introdotto dalla riforma Dini ed è entrato in vigore per le prestazioni dei regimi obbligatori a partire dal 1° gennaio 1996. Si applica a tutti i lavoratori che a tale data non hanno raggiunto i 18 anni di anzianità contributiva. L’importo della pensione viene determinata sulla base della storia contributiva di ogni soggetto. Da evidenziare che il sistema contributivo rimane comunque un meccanismo di calcolo, mentre il sistema tecnico finanziario di gestione, nel sistema previdenziale pubblico, rimane quello della ripartizione

Contributo Obbligatorio

E’ il contributo minimo previsto dall’Accordo. Di ugual misura a carico dell’azienda e del lavoratore.

Contribuzione da riscatto

Possibilit di riscattare, con onere a proprio carico, i periodi del corso legale di laurea, di omissione contributiva, di periodi non coperti da contribuzione, successivi al '96, in riferimento a formazione professionale, di ricerca o nel caso di lavori discontinui.

Contribuzione Definita

In un fondo pensione a contribuzione definita è certa la misura della contribuzione, mentre la prestazione pensionistica è data dal rendimento netto del fondo. Al contrario, nei fondi a prestazione definita, a fronte di un determinato livello di pensione, la contribuzione varia in funzione del rendimento ottenuto dal fondo. Sia la previdenza obbligatoria che quella complementare sono a contribuzione definita. L’entità del flusso contributivo, costituito dai contributi del lavoratore, del datore di lavoro nonché dalle quote di TFR, è determinata dalle fonti istitutive.

Contribuzione figurativa

Contribuzione riconosciuta senza onere per determinati periodi quali: servizio militare, malattia, infortunio, maternità, disoccupazione indennizzata, cassa integrazione, distacco sindacale etc..

Contribuzione obbligatoria

È quella dovuta a fronte della prestazione lavorativa ed alla corresponsione della retribuzione.

Contribuzione Volontaria

Oltre alla contribuzione obbligatoria, il lavoratore associato al fondo può effettuare versamenti aggiuntivi nei modi, nei tempi e nella misura previsti dallo statuto. E’ consigliabile rimanere, comunque, nei limiti di deducibilità fiscale.

Convenzione con imprese assicurative

Accordo con il quale si stabiliscono i criteri di determinazione della rendita per l’erogazione delle prestazioni pensionistiche

Corporate

Titoli obbligazionari emessi da società e non da governi o organi soprannazionali (Banca Europea per gli investimenti...).

COVIP

Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione. E’ l’autorità di mercato che la legislazione ha previsto per regolare il funzionamento dei fondi pensione. E’ composta da 5 commissari e da una struttura tecnica di funzionamento. Si occupa tra l’altro delle autorizzazioni dei fondi, del varo dei regolamenti di settore e delle attività ispettive e di controllo sugli schemi previdenziali.

Cud

Certificazione unica relativa alle retribuzioni corrisposte nell'anno precedente. Vengono riportati i redditi corrisposti nell’anno precedente, le trattenute fiscali operate, le detrazioni d’imposta riconosciute, l’ammontare di eventuali trattamenti pensionistici corrisposti.

Curva dei Tassi

Indica la relazione esistente tra la scadenza di un titolo obbligazionario ed il suo rendimento.