INAS - Glossario

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Non conoscete esattamente il significato di qualche sigla o di qualche parola incontrata nel sito o comunque relativa ad argomenti che si riferiscono all'assistenza sociale?
Nel glossario potete trovare numerose definizioni che vi aiuteranno ad orientarvi in un linguaggio talvolta noto solo agli addetti ai lavori.
Scegliete una lettera nell'indice alfabetico qui sopra per cercare un termine e la sua definizione.


F.L.P.D.

Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti: è il fondo pensionistico in cui rientrano i lavoratori dipendenti iscritti all'Assicurazione Generale Obbligatoria gestita dall'INPS.

FIB 30

E’ il primo stock index future sull’indice di borsa italiano Mib 30.

Finestre

Termine utilizzato per indicare periodi dell’anno in cui è possibile richiedere l’erogazione della prestazione. Ad esempio si può accedere al pensionamento di anzianità nel sistema pubblico in 4 finestre dell’anno fino al 31.12.2007, ridotte a 2 dal 01.01.2008.

Fip (Pip)

Comprendono forme pensionistiche individuali quali, ad esempio, le polizze assicurative e i piani di accumulo.

Fnp

Sigla di Federazione nazionale pensionati: è il sindacato dei pensionati della Cisl.

Fondi a contribuzione definita

Tipologie di Fondi pensione che stabiliscono a priori l’ammontare del contributo. L’importo della prestazione è, invece, funzione dell’investimento dei contributi sul mercato finanziario.

Fondi Aperti

Fondi pensione ad adesione collettiva. Vengono proposti da banche, assicurazioni, ecc…

Fondi Armonizzati

Di diritto italiano ed estero, sono una categoria particolare di OICR sottoposti per legge comunitaria ad una serie di vincoli sugli investimenti e a misure di controllo particolari, allo scopo di contenere i rischi e salvaguardare i sottoscrittori.

Fondi Comuni Mobiliari Aperti

Il fondo è una sorta di cassa nella quale i risparmiatori fanno confluire i loro risparmi affinchè venga gestita in monte da una società di gestione specializzata( iscritta ad un albo speciale). Il fondo è aperto perché in qualsiasi momento possono entrare nuovi sottoscrittori. Allo stesso modo è sempre prevista la richiesta di liquidazione totale del proprio investimento. Ogni fondo si caratterizza per una particolare linea di gestione degli investimenti. Assogestione, l’associazione di categoria che raggruppa le società di gestione dei fondi comuni, ha realizzato una classificazione dei fondi in 19 categorie, contraddistinte da diverse tipologie di investimento.

Fondi Comuni Mobiliari Chiusi

Sono fondi comuni indirizzati all’investimento in attività non immediatamente liquidabili e a maggiore rischio. In questi fondi il numero delle quote in circolazione è predefinito e non è possibile chiedere il rimborso del proprio investimento se non dopo un certo numero di anni, anche se è sempre possibile vendere le proprie quote. Per queste caratteristiche l’investimento nei fondi chiusi è realizzato in prevalenza da investitori istituzionali, tra cui i fondi pensione.

Fondi Etici

Si qualifica etico un fondo che sulla scorta di una propria definizione operativa del concetto di eticità ha una politica di investimento che vieta l’acquisto di un insieme di titoli e/o privilegia l’acquisto di titoli sulla base di criteri diversi dalla sola massimizzazione del rendimento atteso. In particolare escludono dalle tipologie di investimento consentite, le nazioni che non rispettano i diritti dell’uomo e le libertà fondamentali, quelle che sono rette da regimi dittatoriali o comunque non democratici. Inoltre evitano di investire in società appartenenti a particolari settori (es. militare, del tabacco, dell’alcool). Nella scelta delle società vengono tenuti presenti criteri ambientali e di trasparenza nella gestione aziendale e nei rapporti con i dipendenti.

Fondi Negoziali o chiusi

Fondi pensione di origine contrattuale. Possono aderirvi solo i lavoratori dipendenti a cui venga applicato il contratto di riferimento.

Fondi speciali

Gestione da parte dell'Inps della normativa previdenziale dei lavoratori telefonici, elettrici, autoferrotranviari , volo, dazio, clero.

Fondo a prestazione definita

Tipologie di Fondi pensione che stabiliscono a priori l’ammontare della prestazione pensionistica. L’importo del contributo viene aggiornato periodicamente, in modo tale da poter garantire l’erogazione della prestazione prefissata.

Fondo Pensione Complementare

E’ una associazione, senza scopo di lucro, istituita per garantire agli iscritti un trattamento previdenziale aggiuntivo a quello pubblico.

Fonti Istituive

Atti attraverso le quali si provvede all’istituzione del Fondo pensione (contratti e accordi collettivi, anche aziendali, accordi fra lavoratori autonomi o fra liberi professionisti, accordi tra soci lavoratori…)

Forme Pensionistiche Individuali

Forme di previdenza da attuarsi mediante l’adesione, su base individuale al fondo pensione aperto ovvero mediante contratti di assicurazione sulla vita (art. 9-bis del D.lgs. 124/93).

FTSE 100

E’ l’indice della borsa di Londra costituito dai 100 titoli con maggiore capitalizzazione di mercato e di liquidità.