INAS - Istituto Nazionale Assistenza Sociale

Chi siamo

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Siamo il patronato della Cisl da oltre 60 anni.

 

Agli inizi della nostra storia ci chiamavano gli "avvocati dei poveri", per il nostro impegno nel garantire la tutela gratuita a chi non poteva permettersi di difendere i propri diritti a pagamento.

 

Assistere, tutelare, offrire consulenza a tutti i cittadini, dentro e fuori dal luogo di lavoro è da sempre il nostro modo per declinare i valori di solidarietà sociale su cui si fonda il sindacato di cui facciamo parte.

Abbiamo cominciato aiutando le vittime di infortuni sul lavoro e malattie professionali, prendendo le loro difese per garantire un risarcimento equo al lavoratore e ai suoi familiari. Nel tempo, ci siamo dedicati ai diritti degli invalidi civili, delle donne lavoratrici e dei disoccupati, senza mai dimenticare i connazionali residenti all’estero.

 

Oggi anche la platea dei nostri utenti si è ampliata, ma lo spirito che anima la nostra attività non è cambiato: la difesa e la promozione gratuita dei diritti sociali, in particolare del diritto alla salute, all’assistenza, alla previdenza – dai quali dipende in larga misura la qualità del lavoro e della vita – rappresentano gli obiettivi primari del nostro operato.

 

Per questo, aiutiamo il cittadino a districarsi tra norme e iter burocratici facendo da tramite con la pubblica amministrazione, attraverso il supporto professionale dei nostri operatori.

Con il mercato del lavoro che cambia, cambiano anche le tutele da garantire: la previdenza complementare ai giovani, i permessi di soggiorno agli immigrati o la prevenzione degli incidenti sul lavoro e delle malattie professionali, sono solo una parte di questi nuovi diritti. L’Inas ha l’obiettivo di difenderli, mettendo al centro la persona e i suoi bisogni, assistendola nell’intero arco della vita: dalla ricerca di un impiego, passando per il lavoro, per arrivare alla pensione.

Per questo motivo, ogni anno milioni di persone frequentano la nostra rete di uffici ben radicata sul territorio in Italia e all'estero. Una rete composta da una "squadra" di tutto rispetto: 435 consulenti medico-legali, più di 1.100 operatori nel nostro Paese e 130 all’estero, distribuiti su 21 sedi regionali, 116 territoriali, 650 uffici zonali, migliaia di recapiti e 100 sedi nei Paesi europei ed extra Ue.

 

I nostri compiti si collocano tra i diritti costituzionali dei lavoratori, delineati nell’articolo 38 della Costituzione italiana. La nostra attività è regolata dalla legge di riforma degli istituti di patronato (legge n. 152 del 30 marzo 2001) ed è sottoposta a verifica del ministero del Lavoro.

 


Il nostro statuto

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.