Cosa cerchi: Contributi

Contributi obbligatori per gli agricoli dipendenti

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Tag: Contributi


15-09-2010

Sono assicurati presso il fondo pensioni lavoratori dipendenti, gestito dall'Inps, i lavoratori agricoli dipendenti con qualifica di operai a tempo determinato (Otd) e operai a tempo indeterminato (Oti).

Il datore di lavoro effettua la ritenuta contributiva direttamente sulla retribuzione del lavoratore, per poi versarla all'Inps. Il fondo di previdenza dei lavoratori dipendenti gestito dall’Inps (Fpld) è finanziato attraverso un prelievo contributivo obbligatorio, determinato in base alla effettiva retribuzione erogata.
I contributi sono calcolati in percentuale sulla retribuzione: una parte è a carico dell'azienda e una parte a carico del lavoratore.
I dati contributivi devono essere trasmessi telematicamente all'Inps ogni 3 mesi dalle aziende.
La retribuzione di riferimento per il calcolo dei contributi non può essere inferiore alla retribuzione stabilita dai contratti provinciali di categoria o, se superiori, da contratti individuali.

Per i lavoratori a cui si applica il sistema di calcolo pensionistico contributivo, oltre un certo limite di retribuzione (massimale), i contributi non sono più dovuti. Il massimale cambia annualmente, come avviene per il minimale, in base agli indici Istat di variazione del costo della vita.

Per ulteriori informazioni rivolgiti alla sede del Patronato INAS più vicina.