Chi sei: Dipendente pubblico
Cosa cerchi: Contributi Pubblico Impiego

Contributi da ricongiunzione del pubblico impiego

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Tag: Contributi


26-03-2008

Scheda in fase di aggiornamento

La ricongiunzione permette di unificare i periodi contributivi maturati in diverse gestioni previdenziali, allo scopo di ottenere un’unica pensione. Tale facoltà può essere gratuita oppure onerosa.

Ricongiunzione presso l’Inps

Il trasferimento della posizione assicurativa dall’Inpdap all’Inps nella gestione dei lavoratori dipendenti è gratuito, mentre quello alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti) è oneroso. Il requisito per poter ottenere tale ricongiunzione è il possesso di contribuzione obbligatoria ininterrotta di almeno 5 anni.
La facoltà di ricongiunzione può essere esercitata una sola volta e deve comprendere tutti i periodi presenti nella gestione previdenziale. E’ ammessa una seconda domanda soltanto se dopo la prima domanda è possibile far valere 10 anni di contribuzione, oppure all’atto del pensionamento, cioè entro l’ultimo giorno di lavoro.

Ricongiunzione presso l’Inpdap

Il trasferimento della posizione assicurativa dall’Inps all’Inpdap è oneroso.
I requisiti per poter esercitare la ricongiunzione sono l’iscrizione al momento della presentazione della domanda per i dipendenti di ruolo e l’iscrizione di almeno 1 anno per i dipendenti non di ruolo.

E’ ammessa un’unica domanda di ricongiunzione e deve riguardare tutta la posizione assicurativa presente all’Inps. Il dipendente può inoltrare una seconda istanza soltanto quando, successivamente alla prima domanda, sono stati maturati 10 anni di contribuzione oppure all’atto del pensionamento, cioè entro l’ultimo giorno di servizio.

Il pagamento dell’onere può essere rateizzato.

Ricongiunzione dei periodi maturati presso le Casse professionali

Il trasferimento della posizione assicurativa presente presso i regimi previdenziali dei liberi professionisti è oneroso.La domanda di ricongiunzione può essere presentata una volta soltanto e deve essere riferita a tutta la contribuzione maturata presso le casse.
Il requisito necessario per poter esercitare tale facoltà è il possesso di contribuzione obbligatoria ininterrotta di almeno 5 anni. E’ ammessa una seconda domanda soltanto se, successivamente alla prima domanda, è possibile far valere un periodo di assicurazione di 10 anni, di cui almeno 5 di contribuzione continuativa e derivante da effettiva attività lavorativa, oppure all’atto del pensionamento, cioè entro l’ultimo giorno di servizio.

Per maggiori informazioni e per la presentazione della domanda, rivolgiti alla sede del Patronato INAS più vicina.