Cosa cerchi: Previdenza Complementare

La contribuzione

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Tag:


13-06-2016

Possono essere versati nei fondi pensione integrativi:

Per quanto riguarda il versamento del tfr da parte dei lavoratori del settore privato, bisogna distinguere 2 casi:

Quanto ai contributi, è la contrattazione collettiva a fissare la percentuale rispettivamente a carico del lavoratore e del datore di lavoro.

L'adesione alla previdenza complementare può avvenire anche versando solo il tfr, e questo non comporta l’obbligo di versare anche i contributi né per il lavoratore né per il datore.

Se tuttavia il lavoratore intende contribuire ed ha diritto - in base ad accordi collettivi, accordi aziendali, regolamenti di enti e aziende - ad un contributo del datore di lavoro, quest’ultimo va alla forma pensionistica scelta dal lavoratore, secondo le modalità stabilite da contratti o accordi collettivi, anche aziendali.

Contribuzione volontaria

Il lavoratore iscritto da almeno 1 anno ad una forma pensionistica complementare può continuare a versare contribuzione volontaria anche dopo che ha raggiunto l'età pensionabile, prevista dal suo regime obbligatorio di appartenenza. In questo caso, ha anche la facoltà di stabilire autonomamente il momento in cui vuole iniziare a percepire la pensione complementare.