Chi sei: Dipendente pubblico
Cosa cerchi: Pensioni Pubblico Impiego

Pensione di inabilità nel pubblico impiego

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Tag:


26-03-2008

La pensione di inabilità è la prestazione spettante al dipendente pubblico che cessa dal servizio per inabilità assoluta e permanente a qualsiasi attività lavorativa non derivante da causa di servizio.
I requisiti per ottenere la pensione sono:

Domanda

L’interessato deve inoltrare la domanda per la concessione della pensione di inabilità all’ente datore di lavoro, anche nel caso in cui sia già intervenuta la cessazione del rapporto di lavoro.
L’istanza può essere presentata in carta semplice, deve essere corredata dal certificato medico redatto su apposito modello e attestante l’inabilità a svolgere qualsiasi tipo di lavoro.
Se l’interessato risulta in attività di servizio non esistono termini per la presentazione della domanda, mentre nel caso in cui si sia verificata la risoluzione del rapporto di lavoro è necessario richiedere la prestazione entro due anni dalla cessazione.
I superstiti non hanno la facoltà di presentare la domanda di inabilità ma possono ottenere il trattamento indiretto o di reversibilità solo se il diretto interessato abbia presentato la domanda prima del decesso.

Importo

La misura della pensione varia in base al sistema di calcolo applicabile.
Per coloro ai quali si applica il sistema retributivo, ossia coloro che possono far valere 18 anni di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995, la pensione è calcolata aumentando la contribuzione maturata alla cessazione dal servizio del periodo mancante al limite dell’età pensionabile. L’anzianità utile non può comunque essere superiore a 40 anni, l’importo della pensione non può superare l’80% della base pensionabile né l’importo dell’eventuale pensione privilegiata.
Per coloro ai quali si applica il sistema misto o contributivo, ossia coloro che hanno maturato un’anzianità contributiva inferiore a 18 anni al 31 dicembre 1995 o abbiano iniziato a lavorare a partire dal 1° gennaio 1996, la pensione è calcolata aumentando la contribuzione maturata alla cessazione dal servizio del periodo mancante al compimento dei 60 anni di età.

Incompatibilità

La pensione di inabilità è incompatibile con lo svolgimento di qualsiasi attività lavorativa dipendente o autonoma prestata in Italia o all’estero.
 

Per maggiori informazioni e per la presentazione della domanda, rivolgiti alla sede del Patronato INAS più vicina. Il servizio è completamente gratuito.