Cosa cerchi: Maternità/paternità

Assegno di maternità di base del Comune

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Tag:


20-09-2010

L’assegno di maternità di base del Comune è riconosciuto per ogni figlio nato, o per ogni minore in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento, alle donne residenti, cittadine italiane o comunitarie, alle donne straniere in possesso di carta di soggiorno o ai titolari dello status di rifugiate politiche appartenenti ad un nucleo familiare con risorse economiche non superiori a determinati valori.

L’assegno viene erogato per 5 mesi e spetta per l’intero importo, qualora le richiedenti non beneficino delle indennità di maternità previste per le lavoratrici dipendenti, autonome o per le libere professioniste. In caso di godimento di indennità di maternità spetta per la quota differenziale rispetto alla prestazione complessiva, se questa risulta inferiore.
L’assegno è concesso per ciascun figlio nato o adottato.

La prestazione non è cumulabile con l’assegno di maternità per lavori atipici e discontinui. La domanda deve essere presentata al Comune di residenza, nel termine perentorio di 6 mesi dalla data di nascita del figlio o dalla data di ingresso del minore nella famiglia nel caso di adozione o affidamento preadottivo.

Per maggiori informazioni e per la presentazione della domanda, rivolgiti alla sede del Patronato INAS più vicina. Il servizio è completamente gratuito.