Cosa cerchi: Famiglia

Consenso al traferimento

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Tag:


20-05-2014

Il genitore di un figlio disabile grave non può essere trasferito ad altra sede senza il suo consenso.

Il diritto è riconosciuto anche al familiare lavoratore che assista un parente o un affine entro il 2° grado (o 3° grado qualora ne ricorrano le condizioni previste dalla legge) disabile, ed al disabile che lavora.
Si tratta di un diritto incondizionato e non è soggetto,pertanto, a verifica di compatibilità con le esigenze organizzative e produttive dell’impresa. Anche se il datore di lavoro possa provare l’intervento delle oggettive ragioni che legittimano il  trasferimento, è sempre richiesto il consenso del lavoratore.

Per ulteriori informazioni rivolgiti alla sede del Patronato INAS più vicina. Il servizio è completamente gratuito.