Chi sei: Disoccupato Mamma/Papà Immigrato Italiano all'estero
Cosa cerchi: Previdenza internazionale

Prestazioni familiari

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Tag: Immigrato/Italiano all'estero, Disoccupazione


21-05-2010

Le prestazioni familiari sono previste dalla legislazione di tutti gli Stati membri, ma le loro caratteristiche e il loro ammontare variano sensibilmente da un Paese all’altro. È importante pertanto sapere quale Stato le eroga e quali sono le condizioni per poterne beneficiare. Analogamente a quanto avviene per le altre prestazioni, lo Stato che deve versare gli assegni familiari deve computare i periodi di assicurazione o occupazione maturati in qualunque altro Stato membro, qualora sia necessario soddisfare periodi assicurativi minimi per aver diritto a tali prestazioni.

Se i familiari risiedono nello stesso Paese in cui il lavoratore subordinato o autonomo è assicurato, tale Paese sarà sempre competente in materia di corresponsione dei relativi assegni.

Se i familiari invece non risiedono nel Paese in cui il lavoratore è assicurato, vale quanto segue: se il diritto agli assegni familiari spetta in virtù della legislazione di diversi Paesi, la famiglia dell’assicurato riceverà di norma l’importo più favorevole tra i vari Stati.
I disoccupati che ricevono un’indennità di disoccupazione in uno Stato membro, hanno diritto ad assegni familiari in base alla legislazione di tale Stato, anche a favore dei componenti del nucleo familiare che risiedono in un altro Stato. I pensionati ricevono di norma assegni familiari dallo Stato erogatore del trattamento pensionistico. Nel caso di più pensioni, vengono applicate norme specifiche.

Per ulteriori informazioni rivolgiti alla sede del Patronato INAS più vicina.