Chi sei: Dipendente privato Dipendente pubblico
Cosa cerchi: Mobbing

Accordi di prevenzione o di clima

  • Condividi Inas.it su FaceBook

Tag: Salute, Mobbing, Malattie professionali


04-02-2011

 Alcune aziende, al fine di prevenire i fenomeni di mobbing al proprio interno, hanno stipulato accordi di prevenzione, o di clima, generalmente con la partecipazione delle rappresentanze sindacali, a tutela della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori.

Questi accordi fanno della prevenzione il punto strategico per evitare l’insorgere di casi di mobbing, elevano la dignità del lavoratore e mirano al miglioramento della gestione del capitale umano, con effetti positivi sulla motivazione, sulla produttività e sul rendimento dell’impresa.

Schema di accordo di prevenzione o clima

In elenco alcune clausole contrattuali che servono a prevenire o arginare il mobbing:
- definire il fenomeno nella maniera più ampia
- elaborare un codice di comportamento aziendale che condanni atteggiamenti offensivi, vessatori, persecutori, immorali
- provvedere alla formazione e all’informazione sul fenomeno
- istituire una commissione mista composta da rappresentanti dell’azienda e delle parti sociali, presieduta da un soggetto possibilmente esterno
- mettere il datore di lavoro in condizione di sanzionare chi crea turbamento in azienda


Tra i molti accordi siglati il più noto è quello dell’azienda di trasporti Atm e Satti, attualmente Gtt di Torino, e della VolksWagen.
Ricordiamo, inoltre, il codice di comportamento della Regione Veneto, il codice di condotta per la tutela della dignita' delle lavoratrici e dei lavoratori del comune di Palermo, il codice di condotta per la prevenzione e la lotta contro il mobbing dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il regolamento per l'istituzione ed il funzionamento del comitato paritetico sul fenomeno del mobbing dell’Università la Sapienza di Roma, infine il codice etico per la tutela della dignità dei lavoratori della Giunta regionale delle Marche.